Raccolta di commenti inviati a Morasha.it sulla nuova Intifada

17/10/2000

Lettera aperta a "La Stampa" di Torino

Egregio direttore,

Sono una madre di 4 figli ormai adolescenti.

La cosa che mi impressiona nella contesa tra palestinesi e israeliani, che quotidianamente si srotola davanti ai nostri occhi, è l'uso dei bambini per fare la guerra. Undicenni e dodicenni messi in prima fila a lanciare pietre per iniziare un corpo a corpo contro i soldati, non sembra anche a lei uno scandalo?

Non conosco il codice penale palestinese, ma penso che sia sicuramente diverso dal nostro dove la mancata custodia di un minore di 14 anni costituisce reato.

Perchè l'UNICEF tace, perchè il Papa e i politici europei si accontentano di condannare la violenza da ambedue le parti? Non c'è violenza maggiore che mandare alla guerra i propri figli-bambini, qualsiasi sia la causa per la quale si combatte. Le posso assicurare che finchè i miei figli non hanno avuto almeno 14 anni, nel caso mi fossi trovata in mezzo a una manifestazione di piazza, sarei corsa a portarli al sicuro. A casa

Cordialmente,

Liliana Picciotto


© 2000 Morashà. È vietata la riproduzione stampata o elettronica dei testi senza il permesso della redazione