Genesi 1, 1 - 6, 8

1) Perché la Torà comincia proprio con il racconto della creazione?

2) Che ne è stato della luce creata il primo giorno?

3) In che giorno esatto furono creati il sole e la luna?

4) Che tipo di cibo consumava Adàm Harishòn?

5) Perché "il sesto giorno" è l’unico scritto con l’articolo determinativo?

6) Perché l’uomo fu creato con la polvere raccolta dai "quattro angoli" della Terra?

7) Perché mai non dovrebbe essere un bene per l’uomo "stare da solo"?

8) Da dove impariamo che non bisogna aggiungere un solo comandamento a quelli ordinati da Dio?

9) Che vuol dire esattamente che Adàm Harishòn e Chavà si sentivano "nudi"?

10) Qual’era il segno che Shem era nato con una grande propensione al bene?

1) 1; 1. In maniera che nessuna delle nazioni ci potesse accusare di aver rubato la Terra di Israele ai canaaniti. Dio, avendo creato il mondo, è libero di darlo a chi ritiene opportuno.

2) 1; 4. Dio vide che i malvagi non la meritavano e quindi la nascose per i giusti nel mondo avvenire.

3) 1; 14. Furono create nel primo giorno, ma furono fissate nel firmamento nel quarto giorno.

4) 1; 30. L’uomo era vegetariano finché Nòach emerse dall’arca.

5) 1; 31. In ebraico l’articolo determinativo si scrive con la lettera He, che ha valore numerico cinque. Significa che Dio ha creato il mondo con la condizione che duri solamente se il popolo ebraico accetta la Torà nei suoi cinque libri.

6) 2; 7. In maniera che, ovunque morisse, il suo corpo venisse accettato dalla Terra.

7) 2; 18. Se fosse rimasto solo l’uomo si sarebbe creduto Dio. La creazione della donna sottolinea la dipendenza dell’uomo.

8) 3; 3. Da Chavà. Dio aveva comandato di non MANGIARE dall’albero. Ma Chavà aggiunse di non TOCCARLO. Dal momento che aggiunse un comandamento, si trovò a trasgredirli entrambi.

9) 3; 7. Dovevano obbedire a un solo comandamento e se ne erano liberati.

10) 5; 32. Era nato già circonciso.