Genesi 37, 1 - 40, 23

1) Che cosa c’era di lodevole riguardo al fatto che i fratelli non parlarono a Yosef amichevolmente?

2) Da che cosa vediamo nel sogno di Yosef sul sole, luna e stelle che ogni sogno contiene alcuni elementi non veri?

3) Chi ha portato Yosef in Egitto?

4) Chi, oltre ai fratelli, sapeva che Yosef era vivo?

5) Per quanto Ya’akov pianse la morte di Yosef?

6) Chi era il padre di Tamar?

7) Per che cosa Tamàr meritò di avere dei re come discendenti?

8) In che maniera Potifar "vede" che Dio era con Yosef?

9) Come sapeva il panettiere che Yosef aveva interpretato correttamente il sogno del coppiere?

10) In che maniera fu punito Yosef per aver chiesto aiuto al coppiere?

1) 31, 4. Non agirono in maniera ipocrita.

2) 37, 10. La luna rappresentava Rachel che era già morta; questo era l’elemento falso del sogno.

3) 37, 28. Una carovana di midianiti.

4) 37, 33. Itzchàk.

5) 37, 34. 22 anni.

6) 38, 24. Shem.

7) 38, 26. Per la sua modestia.

8) 39, 3. Yosef pronunciava il nome di Dio frequentemente nei suoi discorsi.

9) 40, 5. Il panettiere sognò l’interpretazione del sogno del coppiere.

10) 40, 23. Rimase in prigione altri due anni.