Numeri 19, 1 - 25, 9

1) Che cosa vuol dire la parola perfetta ("temimmà") riferita alla vacca rossa?

2) Quanti peli di colore diverso dal rosso, rendono la vacca inadatta ad essere rossa?

3) Perché la Torà sottolinea che "tutta" la congrega giunse nel Midbàr Tzin?

4) Perché Moshè aveva bisogno di colpire la roccia una seconda volta?

5) A quale pozzo si riferiva Moshè quando disse al re di Edòm che non avrebbero bevuto dell’acqua presa da un pozzo? E che cosa ci insegna questo?

6) Quale carica ricopriva Balàk prima di diventare il re di Moàv?

7) Quando riceveva le sue profezie Bil’àm?

8) Da che cosa capiamo che Bil’àm odiava gli ebrei più di Balàk?

9) Perché Bil’àm disse a Balàk di costruire proprio 7 altari?

10) Perché il popolo ebraico è paragonato proprio a dei leoni?

1) 19, 2. "Perfettamente" rossa.

2) 19, 2. Due.

3) 20, 1. Per dimostrare che "tutti"erano meritevoli di entrare in Israele. Tutti quelli che dovevano morire a causa del peccato degli esploratori, erano già morti.

4) 20, 11. Dopo il primo colpo uscirono solo poche gocce, perché doveva "parlare alla roccia". Quindi dovette colpire una seconda volta.

5) 20, 17. Era il pozzo miracoloso che accompagnava gli ebrei nel deserto. Questo ci insegna che anche se si hanno provviste a sufficienza, bisognerebbe sempre acquistare qualcosa nel paese che ci ospita.

6) 22, 4. Era il principe di Midiàn.

7) 22, 8. Solo di notte.

8) 22, 11. Balàk voleva solo allontanare gli ebrei dalle sue terre. Bil'àm li voleva sterminare.

9) 23, 4. Per ricordare quelli costruiti dai patriarchi, ed ottenerne maggiori meriti.

10) 23, 24. Si alzano ogni mattina pronti a fare le mitzvòt.