Numeri 30, 2 - 32, 42

1) Chi è in grado di annullare un voto?

2) Quando un padre può annullare un voto di sua figlia vedova?

3) Perché al popolo ebraico non fu comandato di attaccare Moàv, visto che stavano per attaccare Midiàn?

4) Perché le persone scelte per combattere Midiàn andarono controvoglia?

5) Quali recipienti sacri accompagnavano il popolo ebraico in battaglia?

6) A chi aveva ucciso nella guerra contro Midiàn, fu richiesto di rimanere fuori da un accampamento. Quale?

7) Oltre che rimuovere ovviamente ogni traccia di cibo non-kashèr, che cosa viene richiesto a chi riceve un recipiente da un non-ebreo?

8) "Costruiremo qui recinti per le nostri greggi e città per i nostri bambini". Che cosa c’è di strano in questa affermazione?

9) Durante la conquista della terra di Israel, come erano posizionate le tribù di Gad e Reuvèn?

10) Che promessa fecero le tribù di Gad e di Reuvèn, oltre a quello che fu richiesto loro da Moshè?

1) 30, 2. Preferibilmente un esperto di leggi di "nedarìm", voti. In mancanza di questi, tre persone qualsiasi.

2) 30, 10. Se questa ha meno di 12 anni e mezzo ed è rimasta vedova prima di essere sposata in maniera completa, prima cioè dei "kiddushìn".

3) 31, 2. Perché Moàv agì contro il popolo ebraico solo per paura. Inoltre Ruth sarebbe dovuta nascere proprio da Moàv.

4) 31, 5. Sapevano che Moshè sarebbe morto successivamente.

5) 31, 6. L’ "aròn" e lo "tzitz".

6) 31, 19. Il "machanè shekhinà", l’accampamento della presenza divina.

7) 31, 23. L’immersione in un "mikvè".

8) 32, 16. Dimostravano maggior rispetto per le loro bestie che per i loro discendenti.

9) 32, 17. A capo delle truppe

10) 32, 24. Moshè chiese che rimanessero a ovest del Giordano durante la conquista. Queste tribù invece promisero di rimanerci sino a dopo la divisione della terra dopo la conquista.