Torna alla pagina di giugno

Gabriele Coen - Isotta Toso


Castelvecchi


Lit. 24.000

Klezmer!

La musica popolare ebraica dallo shtetl a John Zorn

La parola klezmer individua genericamente la musica popolare degli ebrei dell'Europa orientale conservata ed elaborata a partire dal Seicento Dal canto della Sinagoga ai rumori della metropoli Il Klezmer riceve in questo libro la sua prima trattazione completa raccogliendo tre secoli di vita e di cultura nomade. Un viaggio lungo e tormentato, che parte dalle terre polacche, lituane, russe per approdare negli Stati Uniti, dove l'incontro con il jazz, genere vorace e polimorfo per antonomasia, si traduce In una combinazione di sonorità ebraiche e ritmiche afroamericane. Un percorso che passa anche per gli orrori dello sterminio nazista fino al ritorno in Europa e al revival degli ultimi vent’anni. Gli strumenti, la lingua, le forme dei Klezmer, ma anche Il teatro yiddish la letteratura il movimento chassidico da cui uso trae continuamente ispirazione, restituiscono, attraverso, la musica, una trama di riferimenti importantissima nella cultura ebraica. Arricchiscono il libro gli interventi di illustri "esportatori" del Klezmer (Moni Ovadia su tutti) e una biblio/disco/webgrafia ragionata.

Gabriele Coen (Roma, 1970), musicista, si dedica da alcuni anni allo studio e alla diffusione dei patrimonio musicale ebraico. Tiene regolarmente dei laboratori di musica klezmer presso il Centro Ebraico Italiano di Roma. Isotta Toso (Roma, 1972) vive e lavora a Roma. Studiosa di Storia moderna, si occupa da alcuni anni di cultura ebraica.

 

Torna alla pagina di giugno