Torna all'inserto di Settembre

Peretz - Aleichem


Paoline


Lit. 15.000

Le feste ebraiche 1

Daniel Lifschitz ci introduce alle feste solenni di Rosh Hashanah e Yóm Kippur, facendoci rivivere l'atmosfera familiare e comunitaria di "ritorno a Dio" che caratterizza queste due feste. Sono descritti i riti, le tradizioni e i segni sacramentali che permettono a Israele di vivere " oggi " l'eterno amore che Dio gli ha manifestato lungo la sua storia.

Come una collana di perle, si intrecciano per quaranta giorni penitenziali le più belle preghiere liturgiche dei grandi poeti ebraici del Medioevo spagnolo: Jehuda Halevi, Sblornon Ibn Gabirol e Mosheh Ibn Ezra.

Yitzchaq LEIB PERETZ (1852-1915) è il più grande scrittore della letteratura yiddish ed è anche uno dei fondatori della moderna letteratura ebraica. La sua sensibilità verso le ingiustizie che subivano i poveri lo spinse a descrivere in brevi racconti le loro sofferenze, tragedie, gioie e speranze.

Sholem ALEICHEM (1859-1916) nacque in Ucraina. Per guadagnarsi da vivere fece il tutore presso famiglie ricche, poi fece il segretario di un rabbino e infine si dedicò al commercio, nel quale perse tutti i suoi averi. Da allora si dedicò a scrivere romanzi, opere teatrali e molti racconti pieni del tipico humour ebraico.. Morì negli Stati Uniti.

Torna all'inserto di Settembre