Torna all'inserto di Settembre

Peretz - Aleichem


Paoline


Lit. 15.000

Le feste ebraiche 2

Daniel Lifschitz ci introduce alle feste solenni di Sukkoth - Simchath Torah facendoci rivivere l'atmosfera familiare e comunitaria di "ritorno a Dio" che caratterizza queste due feste. Sono descritti i riti, le tradizioni e i segni sacramentali che permettono a Israele di vivere "oggi" l'eterno amore che Dio gli ha manifestato lungo la sua storia.

Per otto giorni di esultanza, si vive in capanne l’attesa del Messia e la gioia per il dono della Torah, con canti e preghiere dei grandi poeti dell’ebraismo spagnolo Jehuda Halevi, Shlomoh Ibn Gabirol

Yitzchaq LEIB PERETZ (1852-1915) è il più grande scrittore della letteratura yiddish ed è anche uno dei fondatori della moderna letteratura ebraica. La sua sensibilità verso le ingiustizie che subivano i poveri lo spinse a descrivere in brevi racconti le loro sofferenze, tragedie, gioie e speranze.

Sholem ALEICHEM (1859-1916) nacque in Ucraina. Per guadagnarsi da vivere fece il tutore presso famiglie ricche, poi fece il segretario di un rabbino e infine si dedicò al commercio, nel quale perse tutti i suoi averi. Da allora si dedicò a scrivere romanzi, opere teatrali e molti racconti pieni del tipico humour ebraico.. Morì negli Stati Uniti.

Torna all'inserto di Settembre