Torna all'inserto di Ottobre

Alvaro Ruggeri


Bardi Editore


Lit. 25.000

La billimenaria persecuzione cristiana degli ebrei

Questo libro è stato scritto da un cattolico che, libero da pregiudizi religiosi e spinto da una curiosità culturale stimolata sin dall'infanzia da episodi che colpirono il suo animo ha deciso di documentarsi finché non si è accorto di avere raccolto abbastanza materiale da fendere il lavoro suscettibile di pubblicazione. L'opera è destinata soprattutto, ad una platea di lettori cattolici nella convinzione che i programmi scolastici ed il clima culturale che si è respirato anche in questi ultimi tempi abbiano lasciato l'italiano medio scarsamente edotto dei fatti in esso trattati e convinto che tutto sommato crudeltà come il rogo fossero esclusivamente riservate a pochi eretici impenitenti.

Se dunque molti conoscono l'esistenza dell'inquisizione, dei roghi, delle torture, pochi sono quelli informati sulla reale estensione dei fenomeno e sulla vastità dei drammi umani che ne costituiscono il triste corollario.

In questo libro il lettore troverà fatti ed avvenimenti quali conversioni forzate, battesimi coatti, discriminazioni, espulsioni, massacri e roghi di ebrei sui quali è stato colpevolmente steso un velo di silenzio o quantomeno che sono stati oggetto di una sorta di rimozione dall'inconscio collettivo.

I fatti narrati sono ampiamente documentati in uno stile che costantemente si sforza di conciliare l'accuratezza della descrizione storica con la semplicità e l'agilità narrativa, e tale da suscitare l'interesse del lettore anche per brevi sessioni quotidiane di lettura.

Il tema trattato dal libro è di grande attualità e dovrebbe essere di particolare interesse per i cristiani specialmente da quando, a partire daI Concilio Vaticano Il sino all'ultimo documento di papa Giovanni Paolo Il dei marzo 1998 è iniziata un'opera di revisione storica da parte della Chiesa sull'antigiudaismo, nell'ambito delle iniziative volte a raggiungere una riconciliazione definitiva e duratura tra la chiesa cattolica e quella ebraica. In sostanza il lettore potrà, leggendo questo libro, avere chiara cognizione della entità di ciò che viene forse con eccessiva sintesi, riassunto nella espressione "errori del passato" da papa Wojtyla laddove afferma che "La Chiesa incoraggia i suoi figli a purificare i loro cuori attraverso il pentimento per gli errori del passato".

Alvaro Ruggeri, è nato a Belforte all'Isauro, un piccolo paese del Montefeltro urbinate al confine con la Toscana, nel 1934. Laureato in Giurisprudenza all'Università di Urbino, attualmente in pensione, è stato dirigente del Ministero delle Poste. Ha scritto una monografia sulla Pieve di San Lorenzo in Foglia e Belforte all'Isauro.

Torna all'inserto di Ottobre