Le novità di Novembre

Elie Wiesel


Saggi Bompiani


Lit. 26.000

Sei riflessioni sul Talmud

Un maestro del Talmud ha detto che il mondo si regge in virtù della cantilena dei bimbi fra i muri delle case di studio, intenti a ripetere parole antiche che di generazione in generazione si propagano fuori dalla finestra, ma anche entro le fibre del cuore e della mente. L'uomo veramente saggio è colui che resta un eterno studente, dice ancora il Talmud, e non smette mai di imparare qualcosa ogni giorno trascorso in terra. Immenso codice di legge e dottrina, il Talmud - parola che significa "insegnamento" - è da secoli e millenni l'autentico territorio della vita e del pensiero d'Israele. In ebraico esso è chiamato familiarmente yam, "mare", a segno non soltanto della sua vastità ma soprattutto dell'infinità di direzioni che esso apre a chi vi si rivolge, in un continuo viavai di domande e risposte. Dialogo ininterrotto fra maestri e discepoli, fra generazioni diverse, il Talmud è testo aperto per eccellenza, dalle risonanze infinite. In queste lezioni maaistrali pronunciate fra crennaio e febbraio 2000 presso la Scuola Superiore di Studi Umanistici dell'Università di Bolocrna, Elie Wiesel accompagna lettori e ascoltatori fra le pagine del libro in cerca di quei temi che toccano le corde d'ogni umana esistenza. Wiesel, forte di una antica consuetudine con l'ebraico e l'aramaico nonché memore di quando egli stesso stava sui banchi di scuola, affronta il testo con la disinvoltura e la modestia di chi nutre verso di esso tanta confidenza quanta inesausta curiosità, poiché il Talmud ha sempre qualche significato ancora da svelare. E così emergono a poco a poco i personaggi biblici in alcuni momenti cruciali di quella storia sacra cui tutti in qualche modo apparteniamo: la sofferenza di Giobbe, l'indecifrabile obbedienza di Abramo al comando divino di sacrificare il figlio diletto, lo spasimo per Gerusalemme da parte di chi ne è irrimediabil mente lontano. Insieme a patriarchi, re e profeti, troviamo anche i maestri, coloro che costruendo una Il siepe" intorno alla Torah (uno dei tanti modi con cui la tradizione si definisce e raffigura) diedero al popolo ebraico quel territorio tutto particolare fatto non di suolo da difendere né di bandiera da sventolare, bensì di parole e memorie: su di esso, come fosse un luogo, gli ebrei hanno abitato per millenni e valicato il tempo di una storia spesso ingrata. Il racconto affascina proprio per quella assenza di sistematicità, di pre-ordine, che è la cifra caratteristica di tutta la tradizione ebraica e per questo la fa così consona al pensare moderno, conscio d'essere provvisorio ed imperfetto, mai definitivo. "Non c'è avventura più egrande della scoperta di un testo antico", ci rivela Wiesel ad un certo punto dì questo suo appassionato e appassionante viaggio nel Talmud: ed è con l'entusiasmo della scoperta che lo scrittore ci invita ad ascoltare queste antiche parole, già scandite infinite volte dentro le case di studio eppure sempre, sorprendentemente, nuove.
Elena Loewenthal

Elie Wiesel deportato ad Auschwitz e a Buchenwald, ha ricevuto il Premio Nobel per la pace nel 1986. t autore di numerosi romanzi, racconti, sagoi e opere teatrali. Bompiani ha pubblicato: L'Oblio, Memoriale a due voci (insieme a François Mitterrand) e i due volumi di memorie Tutti i fiumi vanno al mare, ... e il mare non si riempie mai. Tra le opere tradotte in italiano si ricordano: La notte, Celebrazione hassidica, Testamento di un poeta ebreo, Il processo di Shamgorod, Al sorgere delle stelle, La porta della foresta, Reinventare la pace e la speranza, L'ebreo errante, Il quinto figlio, La città della fortuna, Il Golem.

Le novità di Novembre


Per qualsiasi segnalazione o richiesta di inserimento: redazione@morasha.it


Le principali sezioni del sito Morashà

Cinema ebraico i film di argomento ebraico, di autore ebreo, di vita ebraica o che riguardano l'ebraismo da vicino.

Cucina ebraica le ricette ebraiche degli ebrei sefarditi, askenaziti e italiani, secondo le regole alimentari kasher della religione ebraica e dell'ebraismo come cultura.

Ebraismo abc l’ebraismo in pillole: spiegazioni e regole dell’ebraismo per principianti con norme dello shabbat ebraico, delle feste ebraiche, del mangiare kasher, della preghiera ebraica (tefillà).

Ebrei in italia la storia degli ebrei italiani e del loro ebraismo durante la lunga permanenza nelle diverse regioni italiane.

Israele la situazione socio-politica di Israele attraverso le riflessioni personali degli ebrei italiani residenti in quel paese.

Pagine oro il più completo e aggiornato elenco di indirizzi e di numeri telefonici di tutte le istituzioni ebraiche italiane, dei servizi di ristorazione kasher, dei prodotti kasher, degli ingredienti kasher, del turismo ebraico in Italia e dell'ebraismo italiano.

Sefer Tutti i più recenti libri ebraici pubblicati e gli inserti mensili su argomenti di ebraismo, di religione ebraica, di letteratura israeliana e di lingua ebraica.

Umorismo ebraico le barzellette ebraiche più divertenti sul modo di vivere e di pensare tipicamente ebraici.

Zehut tutto ciò che riguarda l’ebraismo: identità ebraica e pensiero ebraico attraverso i testi dei pensatori ebrei italiani su feste ebraiche, sulla preghiera ebraica, sui motivi del mangiare kasher e in generale sulla religione ebraica.