Le novità di Gennaio

Veza Canetti


Marsilio


Lit. 29.000

Le tartarughe

Vienna 1938: l'Austria è stata annessa alla Germania e le truppe di Hitler hanno occupato la città. Nel cuore dell'Europa la svastica veste un'uniforme bruna che in ogni momento, giorno e notte, può apparire all'improvviso, suonare il campanello e strapparti dalla tua casa, umiliarti fino a che l’anima non ne può più e il corpo muore". Eva Kain teme quello squillo stridulo, percepisce odio negli occhi in cui fino a poco tempo prima leggeva cortesia e rispetto, un odio così forte che comincia a odiare se stessa, i suoi capelli neri, la sua carnagione scura. Eva vive con il marito Andreas, il poeta, in una grande villa alle porte di Vienna. L’arrivo alla villa di Baldur Pilz, ufficiale delle SA, è per loro il segnale concreto del pericolo. Come l'intera comunità ebraica viennese, non possono più sottrarsi alla sistematica persecuzione che ha già cominciato a colpire. E come le tartarughe, Eva e Andreas si rinchiudono nella loro corazza e provano ad aspettare. Tentano in ogni modo di reagire con dignità alle umiliazioni e alla brutalità cui sono quotidianamente sottoposti anche da parte di chi aveva sempre dimostrato loro sentimenti d'amicizia. Costretti a lasciare la casa di sempre, quando anche Werner, il fratello di Andreas, sarà trascinato a Buchenwald, non rimane loro che trovare una via di fuga definitiva, ottenere un visto per espatriare prima che sia troppo tardi. "Lasciare il paese è molto doloroso", soprattutto per chi "può respirare solo là dove la sua lingua vive". Carichi di dolore e d'orgoglio ferito, si stabiliranno a Londra, esuli per sempre. La paura e il dolore che accompagnano Eva, inseguita dallo spettro dell'onda di fuoco della bandiera con la croce uncinata, sono quelli della stessa Veza Canetti, che ha consegnato a queste pagine l'indimenticabile capitolo del suo esilio, una testimonianza unica su dignità e debolezza degli uomini in tempi dominati dalla viltà.

Veza Canetti (nata Venetiana Taubner-Calderon) nacque a Vienna nel 1897 da un'antica famiglia sefardita. Sposò Elias Canetti nel 1934 e nel 1938, dopo l'annessione dell'Austria alla Germania, emigrò col marito a Londra, dove morì nel 1963, quasi sicuramente suicida. Fu socialista militante, autrice di racconti, poesie, testi teatrali pubblicati a Vienna negli anni venti, per lo più sotto pseudonimo, sul quotidiano "Die Arbeiter-Zelturig" (Al giornale dei lavoratori"), ma la sua opera è rimasta a lungo sconosciuta. Solo qualche anno prima di morire, Elias Canetti decise di far pubblicare quanto ancora rimaneva dopo l'"auto da fé" della moglie, che nel 1956, in preda a una forte crisi depressiva, distrusse molti dei suoi manoscritti. Le tartarughe è stato pubblicato per la prima volta in Germania nel 1999, dopo Die gelbe Strafle (La strada gialla, 1990, di prossima uscita da Marsilio, già tradotto negli Stati Uniti), Der Oger (L'orco, 1991) e La pazienza porta rose (1992).

Le novità di Gennaio


Per qualsiasi segnalazione o richiesta di inserimento: redazione@morasha.it


Le principali sezioni del sito Morashà

Cinema ebraico i film di argomento ebraico, di autore ebreo, di vita ebraica o che riguardano l'ebraismo da vicino.

Cucina ebraica le ricette ebraiche degli ebrei sefarditi, askenaziti e italiani, secondo le regole alimentari kasher della religione ebraica e dell'ebraismo come cultura.

Ebraismo abc l’ebraismo in pillole: spiegazioni e regole dell’ebraismo per principianti con norme dello shabbat ebraico, delle feste ebraiche, del mangiare kasher, della preghiera ebraica (tefillà).

Ebrei in italia la storia degli ebrei italiani e del loro ebraismo durante la lunga permanenza nelle diverse regioni italiane.

Israele la situazione socio-politica di Israele attraverso le riflessioni personali degli ebrei italiani residenti in quel paese.

Pagine oro il più completo e aggiornato elenco di indirizzi e di numeri telefonici di tutte le istituzioni ebraiche italiane, dei servizi di ristorazione kasher, dei prodotti kasher, degli ingredienti kasher, del turismo ebraico in Italia e dell'ebraismo italiano.

Sefer Tutti i più recenti libri ebraici pubblicati e gli inserti mensili su argomenti di ebraismo, di religione ebraica, di letteratura israeliana e di lingua ebraica.

Umorismo ebraico le barzellette ebraiche più divertenti sul modo di vivere e di pensare tipicamente ebraici.

Zehut tutto ciò che riguarda l’ebraismo: identità ebraica e pensiero ebraico attraverso i testi dei pensatori ebrei italiani su feste ebraiche, sulla preghiera ebraica, sui motivi del mangiare kasher e in generale sulla religione ebraica.