Torna all'inserto di Giugno

 

Intervista a Etgar Keret

Una delle voci significative della letteratura e del cinema in Israele

Nato nel 1967, autore eclettico di sceneggiature per il cinema, storie per la televisione, novelle, due libri di fumetti e di un musical. Il suo libro Missing Kissinger è stato citato da Yediot Acharonot fra i 50 libri in ebraico più importanti della letteratura ebraica

Questa intervista è stata rilasciata durante Séfer, la 5° Fiera del Libro Ebraico, tenutasi a Milano al Mifgash il 20-21 Maggio 2001.

Cosa sta leggendo in questo momento?

Un libro israeliano di Uzi Weil, intitolato Happyness, che tratta di storie della vita dei giovani in Israele.

Il più bel libro di argomento ebraico da lei letto e quello peggiore?

Il libro "Lo zio Peretz ha spiccato il volo" scritto da Yaakov Shabtai che ritengo sia uno dei nostri migliori scrittori. I libri brutti… li dimentico immediatamente!

Un autore con cui si identifica?

Lo scrittore americano Kurt Vonneguth.

La sua posizione da intellettuale fra gli intellettuali in Israele e i suoi rapporti di amicizia con loro?

I miei amici non sono intellettuali, anzi … alcuni di loro non sono neanche intelligenti! Non ho una posizione politica anche se gli altri mi definiscono uomo di sinistra. Privilegio i valori umani rispetto a quelli politici perché non ritengo ci sia buona fede nella politica.

L’atteggiamento degli intellettuali israeliani dall’inizio della nuova Intifada e i rapporti con gli intellettuali palestinesi?

Secondo me non ci sono rapporti fra intellettuali israeliani e palestinesi. Gli Israeliani come Yehoshua, credono di essere razionali, in realtà inventano una loro visione della realtà palestinese mentre questa realtà esisteva ben prima del loro pensiero. A loro volta gli intellettuali palestinesi rifiutano il dialogo con gli Israeliani quando non sentono la loro totale approvazione: di fatto il dialogo funziona solo finché i palestinesi possono strumentalizzare a loro favore la posizione israeliana ma non concepiscono la contrapposizione di idee. L’unica eccezione è Grossman di cui invece ho molta stima.

Cosa pubblicherà prossimamente?

In Italia sta per essere tradotto e pubblicato il libro Haketanà Shel Keller. In estate uscirà in Israele il mio nuovo libro, anche questo di novelle, che è il mio genere preferito.

Il racconto fatto da Etgar Keret stesso al pubblico

Faccio lo scrittore, ma questo è il mio nono lavoro e non so neppure se questo sarà quello definitivo… mio padre dice che sto facendo questo perché nessuno … mi può licenziare!

Racconterò un episodio del mio passato: da ragazzo, fra i miei vari mestieri, feci l’aiutante di un ortolano del quartiere. Ero molto bravo, la mia specialità era riconoscere le angurie senza aprirle e distinguere quelle buone … lo facevo picchiandole con la mia testa! Questo ortolano era davvero molto soddisfatto di me!

Sono ritornato nel quartiere qualche anno dopo, quando ero un po’ più conosciuto, e sono andato a trovare il mio datore di lavoro, l’ortolano. Egli mi accoglie calorosamente, mi dice che ha saputo del successo che ho avuto in quegli anni e mi chiede di mostrargli qualcosa di mio. ..Come tutti gli scrittori giravo con un mio pezzo scritto su un giornale e glielo mostro.

Mentre incomincia a leggere vedo che il suo viso si fa sempre più cupo e accigliato, poi addirittura contrariato. Finisce di leggere ed esclama:

"Ma quello che scrivi non è vero, non c’è niente di vero! Tua madre non è morta, l’ho incontrata nel quartiere una settimana fa! E la tua ragazza la conosco bene, non è assolutamente bionda! Come puoi scrivere delle bugie!"

"Ma no, questa è invenzione letteraria!"

"E’ invenzione? Ah allora lo ammetti! E hai pubblicato anche questo sui giornali?"

"Sì, certo!"

"E ai giornali hai detto che questo è finto?"

"Sì l’ho detto!"

"Ah allora loro lo sanno, e pubblicano cose finte! Ho sempre detto che non c’è da fidarsi di quello che scrivono i giornali! Non solo ammetti di scrivere cose false, ma lo sanno i giornali stessi e le pubblicano! Comunque …. hai lavorato così bene quando eri da me che se riprendi a essere un uomo leale e morale … ti riprendo come aiutante ortolano!"

Torna all'inserto di Giugno


Per qualsiasi segnalazione o richiesta di inserimento: redazione@morasha.it


Le principali sezioni del sito Morashà

Cinema ebraico i film di argomento ebraico, di autore ebreo, di vita ebraica o che riguardano l'ebraismo da vicino.

Cucina kashèr le ricette ebraiche degli ebrei sefarditi, askenaziti e italiani, secondo le regole alimentari kasher della religione ebraica e dell'ebraismo come cultura.

Ebraismo abc l’ebraismo in pillole: spiegazioni e regole dell’ebraismo per principianti con norme dello shabbat ebraico, delle feste ebraiche, del mangiare kasher, della preghiera ebraica (tefillà).

Ebrei in italia la storia degli ebrei italiani e del loro ebraismo durante la lunga permanenza nelle diverse regioni italiane.

Israele la situazione socio-politica di Israele attraverso le riflessioni personali degli ebrei italiani residenti in quel paese.

Pagine oro il più completo e aggiornato elenco di indirizzi e di numeri telefonici di tutte le istituzioni ebraiche italiane, dei servizi di ristorazione kasher, dei prodotti kasher, degli ingredienti kasher, del turismo ebraico in Italia e dell'ebraismo italiano.

Sefer Tutti i più recenti libri ebraici pubblicati e gli inserti mensili su argomenti di ebraismo, di religione ebraica, di letteratura israeliana e di lingua ebraica.

Tesi di Laurea I testi completi dei lavori più interessanti presentati in ambito universitario pronti per la consultazione. Storia ebraica, sociologia, esegesi biblica.

Umorismo ebraico le barzellette ebraiche più divertenti sul modo di vivere e di pensare tipicamente ebraici.

Zehut tutto ciò che riguarda l’ebraismo: identità ebraica e pensiero ebraico attraverso i testi dei pensatori ebrei italiani su feste ebraiche, sulla preghiera ebraica, sui motivi del mangiare kasher e in generale sulla religione ebraica..