Il 28 ottobre La Stampa di Torino pubblicava una articolo firmato Barbara Spinelli intitolato "Ebraismo senza mea culpa" che suscitava forti reazioni nel mondo ebraico e no. Non abbiamo mai creduto che fosse utile per gli ebrei in genere "rincorrere" le sollecitazioni del mondo esterno, perché crediamo nelle nostre capacità propositive, tuttavia le reazioni a questo articolo costituiscono sicuramente una spinta al dibattito interno ebraico, sempre vivace. Morashà vi contribuisce pubblicando gli articoli pervenuti in redazione, di cui solo alcuni apparsi sulla stampa "cartacea". Chiunque volesse inviare degli altri, l'indirizzo è sempre quello: redazione@morasha.it. Buona lettura.

Non possiamo chiedere scusa

29 ottobre 2001 - Lettera di Tullia Zevi

Caro Direttore, con l’editoriale ne "La Stampa" dal titolo "Ebraismo senza mea culpa" Barbara Spinelli ha eretto un monumento alla delusione e allíamarezza, e ha pronunciato un severo atto díaccusa contro un intero Paese e contro líintera Diaspora ebraica. Pur consapevole dei motivi e della passione che líhanno ispirato, desidero fare alcune osservazioni.

Penso che sia nello Stato d’Israele, sia nella Diaspora ebraica si partecipi della generale consapevolezza del baratro che, apertosi l’11 settembre negli Stati Uniti, minaccia di inghiottire l’intero pianeta Terra. Israele reagisce a livello ufficiale come un Paese governato da una maggioranza di destra democraticamente eletta. La violenza delle invettive rivolte contro Israele e contro tutti gli ebrei della Diaspora sembra ignorare il travaglio e l’opera di quanti avvertono e proclamano la necessità e l’urgenza di una soluzione negoziata del conflitto medio-orientale, e ricordano con rammarico e nostalgia quanto ebbe a dire líallora primo ministro David Ben Gurion nel 1967 alla fine della Guerra dei Sei Giorni: "Restituiamo tutti i territori in cambio della pace". Sarebbe stato più facile allora, ma penso che sia ancora possibile trovare una soluzione negoziabile. O quanto ebbe a scrivere Primo Levi in un appello firmato anche da un gruppo di intellettuali ebrei italiani allíindomani dell’invasione del Libano, e pubblicato ne "La Repubblica" il 16 giugno 1982 sotto il titolo "Perché Israele si ritiri".

Mi spiace che l’amica Barbara Spinelli abbia ignorato quelle voci e quelle che continuano a levarsi ora che pericoli immani incombono su tutti noi. In quanto all'ingiunzione che Israele e la Diaspora, separatamente o all’unisono pronuncino un mea culpa collettivo e allíunisono, come ha fatto Giovanni Paolo II in nome di tutta la Chiesa cattolica, occorre ricordare che né Israele nÈ la Diaspora si riconoscono - per nostra grande fortuna - in un’unica autorità civile o religiosa che tutti li rappresenti?

Tullia Zevi

Indice di tutti gli articoli sulla questione Spinelli


Tutti gli interessati a pubblicare notizie di avvenimenti di carattere ebraico possono scrivere alla redazione. - Speciali di Morashà - Archivio


Le principali sezioni del sito Morashà

Cinema ebraico i film di argomento ebraico, di autore ebreo, di vita ebraica o che riguardano l'ebraismo da vicino.

Cucina kashèr le ricette ebraiche degli ebrei sefarditi, askenaziti e italiani, secondo le regole alimentari kasher della religione ebraica e dell'ebraismo come cultura.

Ebraismo abc l’ebraismo in pillole: spiegazioni e regole dell’ebraismo per principianti con norme dello shabbat ebraico, delle feste ebraiche, del mangiare kasher, della preghiera ebraica (tefillà).

Ebrei in italia la storia degli ebrei italiani e del loro ebraismo durante la lunga permanenza nelle diverse regioni italiane.

Israele la situazione socio-politica di Israele attraverso le riflessioni personali degli ebrei italiani residenti in quel paese.

Pagine oro il più completo e aggiornato elenco di indirizzi e di numeri telefonici di tutte le istituzioni ebraiche italiane, dei servizi di ristorazione kasher, dei prodotti kasher, degli ingredienti kasher, del turismo ebraico in Italia e dell'ebraismo italiano.

Sefer Tutti i più recenti libri ebraici pubblicati e gli inserti mensili su argomenti di ebraismo, di religione ebraica, di letteratura israeliana e di lingua ebraica.

Tesi di Laurea I testi completi dei lavori più interessanti presentati in ambito universitario pronti per la consultazione. Storia ebraica, sociologia, esegesi biblica.

Umorismo ebraico le barzellette ebraiche più divertenti sul modo di vivere e di pensare tipicamente ebraici.

Zehut tutto ciò che riguarda l’ebraismo: identità ebraica e pensiero ebraico attraverso i testi dei pensatori ebrei italiani su feste ebraiche, sulla preghiera ebraica, sui motivi del mangiare kasher e in generale sulla religione ebraica..