Corte suprema e Judicial Review in Israele
Alessandro Gariglio
Università degli Studi di Torino
Facoltà di Giurisprudenza
Relatore: Elisabetta Palici Di Suni Prat
Anno Accademico: 2002-2003

 

1.1 Dalla Risoluzione ONU n.181 alla Risoluzione Harari: la realtà politica israeliana
1.2 Le Basic Laws

 

2.1 Le origini della Corte Suprema 
2.2 La prima giurisprudenza della Corte Suprema
2.3 La “rivoluzione costituzionale” del 1992-1994

 

Capitolo 3: Il potere di Judicial Review
3.1 Il caso Bergman. Ovvero il judicial review degli statutes
3.2 Il judicial review in una prospettiva comparatistica: Israele e Stati Uniti a confronto
3.3 Il judicial review sulle azioni nei Territori Occupati

 

 

Bibliografia

 

Prima di iniziare a svolgere l’argomento della Tesi mi preme fare alcuni ringraziamenti. Il primo ringraziamento va alla Prof.sa Palici Di Suni Prat per avermi accordato fiducia sulla parola, permettendomi così di poter affrontare argomenti non molto trattati in dottrina. Altri ringraziamenti vanno al Preside dell’Università di Haifa ed alle persone che lavorano per l’ ACRI, l’associazione per la tutela dei diritti civili in Israele, le quali, pur non conoscendomi, mi hanno dato dei preziosi suggerimenti per poter rendere questo lavoro soddisfacente.

Il ringraziamento più sentito va alla dott.sa Mia Caielli dell’Università di Torino senza la quale questo lavoro non sarebbe mai potuto giungere a conclusione e probabilmente nemmeno iniziare. Il mio ringraziamento non è solo per tutto il tempo che mi ha dedicato e per la professionalità dimostrata, ma soprattutto per la passione per la ricerca che ha saputo trasmettermi e per la straordinaria disponibilità ed umanità. Grazie per essere sempre stata di buon umore, umile, la sua umiltà le prime volte è addirittura disarmante, e prodiga di consigli anche non strettamente riguardanti la Tesi.

Tutti i possibili errori e le inesattezze presenti in questo testo sono da imputarsi unicamente a me.


© Morashà 2003 - Alessandro Gariglio

Attenzione: tutti i materiali pubblicati sono strettamente coperti dalla legge sul diritto d'autore e ne è severamente proibita la copia e la riproduzione, totale o parziale senza permesso scritto dell'autore.