L'identità ebraica nel dibattito delle scienze sociali statunitensi
Fulvio Diego Papouchado
Istituto Universitario Orientale di Napoli
FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE
INDIRIZZO POLITICO INTERNAZIONALE
1995

 

1. I primi insediamenti sefarditi e ashkenaziti
2. L'immigrazione in massa degli ebrei est-europei
3. Dalle leggi statunitensi sull'immigrazione ad oggi

 

 

Capitolo 3: Prima e seconda generazione a confronto
1. I ghetti dorati
2. Il giudaismo e la sinagoga
3. La filantropia
4. La scuola pubblica
5. Tre studi sugli ebrei della seconda generazione
5.1. Yankee City
5.2. North City
5.3. Lakeville

 

1. Il concetto di identità etnica
2. L'immigrazione negli Stati Uniti: politiche e ideologie
3. Il dibattito sul caso ebraico
3.1. Israel Zangwill
3.2. Franz Boas
3.3. Louis Wirth
3.4. Horace Kallen
3.5. Mordecai Kaplan
4. Lo "yeshiva-college" e il sionismo: identità ebraica e cittadinanza americana

 

Capitolo 5: I percorsi dell'identità degli ebrei nell'America contemporanea: qualche considerazione finale

 

Appendice: Alla ricerca di un'identità: gli immigrati ebrei in tre romanzi di Abraham Cahan
Vita di Abraham Cahan
Yekl
Il vecchio Asriel
David Levinsky

Presentazione

Quella degli ebrei in America è una lunga storia fatta di conflitti tra integrazione nella nuova società e difesa dell'identità tradizionale. All'interno del gruppo stesso, come dimostrerò, esistono molteplici tendenze che, a volte, vanno in direzioni opposte, verso l'assimilazione completa, verso un compromesso tra la propria cultura e la società circostante o verso accentuati tradizionalismi. Oggetto della tesi è la ricostruzione della storia di questi conflitti soprattutto attraverso il dibattito nelle scienze sociali statunitensi.

Nel primo capitolo ho riassunto la storia delle immigrazioni ebraiche negli Stati Uniti dal 1654 all'età contemporanea e ho approfondito alcuni tratti salienti utili per una migliore comprensione dei capitoli successivi. Nel secondo capitolo ho esaminato alcuni aspetti che hanno reso singolare il rapporto degli ebrei con New York, la città che ospita attualmente la più grande comunità ebraica del mondo. Nel terzo capitolo ho analizzato le principali differenze nello stile di vita tra la generazione degli immigrati e quella dei loro figli (il quartiere di abitazione, la religione, la filantropia e l'istruzione) e, alla fine, ho fatto un confronto fra tre studi compiuti su campioni di ebrei della seconda generazione. Nel quarto capitolo, dopo una breve parte teorica sull'identità etnica, ho trattato delle politiche statunitensi riguardo l'immigrazione e le ideologie con cui la società americana ha tentato di risolvere la questione dell'integrazione degli immigrati. Successivamente ho preso in considerazione cinque intellettuali ebrei (il commediografo Israel Zangwill, l'antropologo Franz Boas, il sociologo Louis Wirth, il filosofo Horace Kallen e il rabbino teologo Mordecai Kaplan) che, in modi diversi, hanno visto i problemi dell'identità ebraica e dell'integrazione a partire dal proprio rapporto personale; nell'ultimo paragrafo ho parlato dello yeshiva-college e del sionismo visti come tentativi di conservare la specificità culturale ebraica. Nel capitolo conclusivo presento qualche considerazione sulla "quarta generazione". Nell'appendice ho messo a confronto tre romanzi di Abraham Cahan, un giornalista ebreo di lingua yiddish, in cui sono descritte in forma letteraria le difficoltà di adattamento in cui si dibattevano gli ebrei est-europei immigrati in America.

Ho effettuato le ricerche bibliografiche a Napoli (nella Biblioteca Nazionale, nella Biblioteca del Dipartimento di Scienze Sociali dell'Istituto Universitario Orientale, in quella del Dipartimento di Studi Nord-americani dello stesso Istituto, nella Biblioteca di Sociologia dell'Ateneo Federico II) e a Roma (nella Biblioteca Nazionale, nella Biblioteca Alessandrina dell'Università di Roma e nella Biblioteca dell'USIS presso l'Ambasciata degli Stati Uniti).

E' mio auspicio che il lavoro sia stato realizzato con successo.

Nota sulle trascrizioni

Per i termini ebraici ho usato una traslitterazione semplificata, allo scopo di facilitare la loro lettura. In particolare, la lettera ח (het) viene traslitterata con una h provvista di puntino ed è pronunciata come una 'h' gutturale aspra e ho trascritto la lettera ע ('ayn) con ' . La ז (zayn) è pronunciata come la 's' sonora di "rosa". La ה (he) in fine di parola è muta e fa cadere l'accento tonico sull'ultima sillaba. Per i termini yiddish ho adoperato la grafia attualmente in uso negli Stati Uniti.

Glossario

Ahad ha-'Am (אחד העם) = Uno del popolo (ebraico), pseudonimo di Asher Ginzberg.

'aliyah (עליה) = salita (ebraico), l'immigrazione ebraica in Palestina.

allrightnik = colui che ha abbandonato le tradizioni d'origine per integrarsi (yiddish).

appikoros = epicureo, apostata (yiddish).

Ashkenaz (אשכנז) = Germania, Europa centrale (ebraico).

Ba'al Shem Tov (בעל שם טוב) = Signore del Buon Nome (ebraico).

bar mitzvah (בר מצווה) = figlio del precetto, che ha raggiunto la maggiore età religiosa (ebraico).

Breira (ברירה) = alternativa (ebraico).

glasnost' = trasparenza (russo).

greenhorn = il corno tenero dei vitelli (inglese), nello slang americano indica l'immigrato di recente.

Haskalah (השכלה) = cultura (ebraico), il movimento illuminista ebraico.

ha-Tikvah (התקווה) = La speranza (ebraico), l'inno di Israele.

Hanukkah (חנוכה) = la festa delle luci che va dal 25 Kislev, il terzo e il quarto mese del calendario lunare ebraico.

hassid (חסיד) = devoto, giusto (ebraico), l'ebreo ultraortodosso.

hassidim (חסידים) = plurale di hassid.

hazzan (חזן) = cantore di sinagoga (ebraico).

heder (חדר) = scuola religiosa per bambini (ebraico).

hevrah (חברה) = compagnia religiosa di beneficenza (ebraico).

Histadrut (הסתדרות) = organizzazione (ebraico), il sindacato dei lavoratori israeliani.

kasher (כשר) = puro, preparato secondo le norme rituali giudaiche (ebraico).

kashrut (כשרות) = l'insieme delle norme religiose che rendono kasher un oggetto, in genere un alimento (ebraico).

Kehillah (קהילה) = comunità (ebraico).

kosher = la pronuncia yiddish della parola ebraica kasher.

landslayt = ebrei provenienti dalla stessa comunità europea (yiddish, dal tedesco Landsleute).

landsmanshaftn = associazioni di immigrati, i landslayt, che provenivano dalla stessa città o dalla stessa zona in Europa (yiddish, dal tedesco Landsmannschaften).

mehitzah (מחיצה) = barriera divisoria tra uomini e donne in sinagoga (ebraico).

menorot (מנורות) = candelabri a sette braccia (ebraico).

meshumad (משומד) = apostata (ebraico).

mezuzot (מזוזות) = astucci contenenti brani biblici che si affiggono allo stipite della porta d'ingresso delle case (ebraico).

minyan (מנין) = decina, il numero necessario per tenere un servizio religioso (ebraico).

Mokher Sefarim (מוכר ספרים) = venditore di libri (ebraico), pseudonimo di Shalom J. Abramowitsch.

mischling = americano con un solo genitore israelita.

parnassim (פרנסים) = capi di comunità (ebraico).

payas = i riccioli pendenti dalle tempie (yiddish).

pogrom = massacro (russo).

rab (רב) = maestro, rabbino (ebraico).

rebbetzin = moglie del rabbino (yiddish).

Sefarad (ספרד) = Spagna (ebraico).

Shabbat (שבת) = riposo settimanale (ebraico), va dal tramonto del venerdì a quello del sabato.

shiv'ah (שבעה) = sette (ebraico), i sette giorni di lutto.

shtetl = cittadina, villaggio, diminutivo di shtot (yiddish, dal tedesco Stadt).

Shul = sinagoga (yiddish, dal tedesco Schule).

sweatshop = fabbrica del sudore (inglese).

Talmud (תלמוד) = studio (ebraico).

Torah (תורה) = la Legge data da Dio a Mosè (ebraico).

treyfe = impuro, contrario di kosher (yiddish).

tzedakah (צדקה) = carità (ebraico), l'offerta rituale fatta ai poveri.

yeridah (ירידה) = discesa (ebraico), l'emigrazione da Israele.

yeshivah (ישיבה) = scuola di studi talmudici avanzati (ebraico).

yeshivot (ישיבות) = plurale di yeshivah.

yiddish = lingua di origine mista parlata dagli ebrei est-europei. L'origine etimologica dall'alto tedesco medio Jidisch ("giudeo"), che nella grafia è divenuto yiddish. La pronuncia è quasi identica.

Yom Kippur (יום כיפור) = il "giorno dell'espiazione" (ebraico), cioè il digiuno del 10 Tishrì, primo mese del calendario ebraico.

yordim (יורדים) = coloro che scendono (ebraico), gli emigranti da Israele.

N.B. : Per alcuni di questi termini ho provveduto a inserire nel testo delle note esplicative più ampie.

Bibliografia

AA. VV. (1972), "Zionism", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 16, pp. 1O31-1179.

Alba R. (1990), Ethnic Identity: The Transformation of White America, New Haven & London, Yale Un. Press.

Allen J.P. & Turner E.J. (1988), We the People - An Atlas of America's Ethnic Diversity, New York, Macmillan Publ [vedi in part. "Jews" pp. 111-5].

Avineri S. (1989), "Alle origini della moderna identità ebraica c'è un paradosso", in Cingoli J. (1989, a cura di), pp. 103-114.

Bagley C.A. (1988), "Zionism", in Cashmore E. (1988, ed.), pp. 317-9.

Banton M. (1988), "Assimilation", in Cashmore E. (1988, ed.), pp. 25-27.

Bar-Yaacov L. & Aberbach M. (1972), "Histadrut", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 8, pp. 534-541.

Barth F. (1994), "I gruppi etnici e i loro confini", in Maher V. (1994, a cura di), pp. 33-72 [ed. orig. "Introduction" in Barth F. (ed.), Ethnic Groups and Boundaries, 1969, Oslo - London, pp. 9-38].

Bein A. (1972), "Herzl Theodor", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 8, pp. 407-421.

Bell D.

- (1970), "Crime as an American Way of Life - The Jews", in Lankford J. & Reimers D. (1970, eds.), pp. 228-244.

- (1975), "Ethnicity and Social Change", in Glazer N. & Moynihan D.P. (1975, eds.), pp. 141-174.

Ben-Horin M. (1972), "Schechter Solomon", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 14, pp. 948-950.

Bernardo S. (1981), The Ethnic Almanac, New York, DoubleDay & Co. [vedi in part. "The Jews in America", pp. 115-9].

Boas F. (1940), Race, Language and Culture, Chicago, The Un. of Chicago Press.

Caffaz U. (1974), Le nazionalità ebraiche, Firenze, Vallecchi.

Cahan A.

- (1960), The Rise of David Levinsky, New York, Harper & Row (First edition 1917).

- (1985), Perduti in America, Una storia del ghetto di New York, Milano, SugarCo [ed. orig. Yekl, A Tale of the New York Ghetto, New York, 1896].

- (1987), Lo sposo importato, Milano, SugarCo [ed. orig. The Imported Bridegroom, New York, 1898].

Cahnman W. (1972), "Wirth Louis", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 16, pp. 553-554.

Campeas H.J. (1972), "Sephardim in the United States", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 14, pp. 1173-1174.

Cashmore E. (1988, ed.), Dictionary of Race and Ethnic Relations, London and New York, Routledge (First edition 1984).

Cavalli A. (1968), "Introduzione", in Wirth L. (1968), pp. ix-xxviii.

Chametzky J. (1983), "The Fate of American Jews", in Dialectical Anthropology, vol. 8, nn. 1-2, pp. 21-29.

Cingoli J. (1989, a cura di), Sinistra e questione ebraica - Marxismo diaspora sionismo. Confronto con le ragioni di Israele, Roma, Ed. Riuniti.

Cohen A. (1974, ed.), Urban Ethnicity, London, Tavistock.

Cohen J. (1972), "Kaplan Mordecai", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 10, pp. 751-753.

Crèvecoeur J.H. St J. (1962), Letters from an American Farmer, intr. of Barton Blake, London Dent & sons, New York, Dutton & Co. (First edition 1782).

Daniels R. (1991), Coming to America, A History of Immigration and Ethnicity in American Life, New York, Harper Collins Publ. (First edition 1990).

Dembo L.S. (1970), The Monological Jew, Madison, The Un. of Wisconsin Press [vedi in part. "Levinsky and the Language of the Jew, pp. 84-92].

Dworkin A.G. & Dworkin R. (1976), The Minority Report, An Introduction to Racial, Ethnic, and Gender Relations, New York, Holt Rinehart & Winston.

Encyclopaedia Judaica (1972), Jerusalem, Keter Publishing House.

Engelman U.Z. (1935), "The Jewish Synagogue in the United States" (abstract), in The American Journal of Sociology, vol. XLI, n.1, pp. 44-51.

Epstein A.L. (1983), L'identità etnica, Tre studi sull'etnicità, Torino, Loescher [ed. orig. Ethnos and Identity, Three Studies in Ethnicity, 1978, London].

Eriksen T.H. (1993), Ethnicity and Nationalism, Anthropological Perspectives, London & Boulder, Pluto Press.

Fisch H.H. (1972), "Zangwill Israel", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 16, pp. 930-933.

Fischoff E. (1972), "Boas Franz", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 4, pp. 1152-1153.

Fishman J. (1989), Language & Ethnicity in Minority Sociolinguistic Perspective, Philadelphia, Multilingual Matters Ltd.

Friedmann G. (1968), Fine del popolo ebraico?, Milano, Ed. di Comunità [ed. orig. Fin du peuple juif?, 1965, Paris].

Fuchs L. (1992), "Thinking about Immigration and Ethnicity in the United States", in Horowitz D. & Noiriel G. (1992, eds.), pp. 39-65.

Gartner L., Hillel H., Greenstein E. & Ben-Dror Y. (1972), "New York", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 12, pp. 1062-1124.

Gertz E. (1972), "Rosenberg Case", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 14, p. 280.

Glazer N.

- (1957), American Judaism, Chicago, The University of Chicago Press.

- (1992), "The New Immigration and the American City", in Horowitz D. & Noiriel G. (1992, eds.), pp. 268-291.

Glazer N. & Moynihan D.P.

- (1970), Beyond the Melting Pot, The Negroes, Puerto Ricans, Jews, Italians and Irish of New York City, Cambridge, Mit Press (First edition 1963).

- (1975, eds.), Ethnicity, Theory & Experience, Cambridge, Harvard Univ. Press.

Gleason P.

- (1980), "La melting pot: simbolo di fusione o di confusione?" in Martellone A. (1980, a cura di) pp. 237-253 [ed. orig. "The Melting Pot: Symbol of Fusion or Confusion?", in American Quarterly, XVI, 1964, pp. 20-45].

- (1992), "Immigration, Religion and Intergroup Relations:

Historical Perspectives on the American Experience", in Horowitz D. & Noiriel G. (1992, eds.), pp. 167-187.

Glick L.B. (1982), "Types Distinct from Our Own: Franz Boas on Jewish Identity and Assimilation", in American Anthropologist, vol. 84, n. 3, pp. 545-563.

Gordon M.M.

- (1964), Assimilation in American Life, The Role of Race, Religion, and National Origins, New York, Oxford Un. Press.

- (1970), "Assimilation in America: Theory and Reality", in Lankford J. & Reimers D. (1970, eds.), pp. 351-367.

- (1975), "Toward a General Theory of Racial and Ethnic Group Relations", in Glazer N. & Moynihan D.P. (1975, eds.), pp. 84-110.

- (1981), "Models of Pluralism: the New American Dilemma", in Gordon M. (1981, ed.), pp. 178-188.

- (1981, ed.), America as a Multicultural Society. The Annals of the American Academy of Political and Social Science, vol. 454.

Goren A. (1980), "Jews", in Thernstrom S. (ed.), Harvard Encyclopedia of American Ethnic Groups, Cambridge, Harvard Un. Press, pp. 571-598.

Guttman A. (1971), The Jewish Writer in America: Assimilation and the Crisis of Identity, New York, Free Press.

Halpern B. (1968), "Zionism", in International Encyclopedia of the Social Sciences, vol. XVI, The Macmillan Company & The Free Press, pp. 593-599.

Handlin O.

- (1951), The Uprooted, The Epic Story of the Great Migrations that made the American People, Boston, Brown and Co.

- (1972), A Pictorial History of Immigration, New York, Crown Publ [vedi in part. "The East European Jews, pp. 200-221].

Hannerz U. (1974), "Ethnicity and Opportunity in Urban America", in Cohen A. (1974, ed.), pp. 37-76.

Herberg W. (1970), "Religion and Culture in Present-Day America", in Lankford J. & Reimers D. (1970, eds.), pp. 220-7.

Hertzberg A.

- (1972), "Assimilation", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 3, pp. 775-779.

- (1993), Gli ebrei in America, Storia, cultura, società, Milano, Bompiani [ed. orig. The Jews in America, 1989, New York].

Hoenig S. (1972), "Revel Bernard", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 14, pp. 116-117.

Horowitz D. (1975), "Ethnic Identity", in Glazer N. & Moynihan D.P. (1975, eds.), pp. 111-140.

Horowitz D. & Noiriel G. (1992, eds.), Immigrants in two Democracies, French and American Experience, New York, New York Un. Press.

Howe I. (1990), World of Our Fathers, New York, Schocken Books.

Jaus M., "Quei falchi partoriti dalle viscere della Grande Mela", Il Mattino, 1/3/1994.

Katz J. (1968), "Judaism", in International Encyclopedia of the Social Sciences, vol. VIII, The Macmillan Company & The Free Press, pp. 272-281.

Kazin A. (1978), New York Jew, New York, Knopf.

Lamb C. (1981), "Legal Foundations of Civil Rights and Pluralism in America", in Gordon M. (1981, ed.), pp. 13-25.

Lankford J. & Reimers D. (1970), Essays on American Social History, Holt, Rinehart and Winston.

Lewis O. (1970), "La vida", in Bonin-Marazzi (a cura di -), Antropologia culturale, Milano, Hoepli, pp. 501-511 [ed. orig. La vida. A Puertorican Family in the Culture of Poverty, San Juan & New York, 1966].

Liebman C. (1972), "Yeshiva University", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 16, pp. 760-762.

Maffi M.

- (1985), "Introduzione", in Cahan A. (1985), pp. 7-15.

- (1987), "Introduzione", in Cahan A. (1987), pp. 7-11.

- (1992), Nel mosaico della città. Differenze etniche e nuove culture in un quartiere di New York, Milano, Feltrinelli.

Maher V.

- (1994), "Razza e gruppo etnico: il mito sociale e la relatività dei confini", in Maher V. (1994, a cura di), pp. 15-32.

- (1994, a cura di), Questioni di etnicità, Torino, Rosenberg & Sellier.

Marta C.

- (1990), "Pluralismo culturale e società multiculturale. Qualche riflessione critica", in Problemi del Socialismo, n. 6, Il ritorno delle differenze, pp. 103-125.

- (1992), "Minoranze e società multietnica. I tentativi delle scienze sociali di elaborare una teoria unitaria", in Quaderni del Dip. di Scienze Sociali dell'I.U.O. di Napoli,

Forme dell'identità culturale (a cura di C. Pasquinelli), nn. 9-10, pp. 95-116.

Martellone A.

- (1978), "Immigrazione", in Bairati P. (a cura di), Storia del Nord America, Firenze, La Nuova Italia, pp. 113-130.

- (1978), "Il melting pot", in Bairati P. (a cura di), Storia del Nord America, Firenze, La Nuova Italia, pp. 198-203.

- (1980, a cura di), La questione dell'immigrazione negli Stati Uniti, Bologna, Il Mulino.

Michman J. (1972), "Ghetto", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 7, pp. 542-546.

Moore Dash D. (1981), At home in America, Second Generation New York Jews, New York, Columbia University Press.

Murray R. (1980), "L'arca dei Bolscevichi", in Martellone A. (1980, a cura di), pp. 265-278 [ed. orig. "Red Scare: A Study in National Histeria 1919-1920", 1955, Minneapolis, pp. 300-330].

Perlmann J. (1988), Ethnic Differences, Schooling and Social Structure among the Irish, Italians, Jews & Blacks in an American City, 1880-1935, Cambridge, Cambridge Un. Press [vedi in part. "The Russian Jews", pp. 122-162].

Petuchowski J. (1972), "Reform Judaism", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 14, pp. 23-28.

Ratner S. (1972), "Kallen Horace", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 10, pp. 712-713.

Reimers D. (1981), "Post-World War II Immigration to the United States: America's Latest Newcomers", in Gordon M. (1981, ed.), pp. 1-12.

Ringer B.B. & Lawless E.R. (1989), Race, Ethnicity & Society, New York, Routledge.

Rischin M. (1972), "Cahan Abraham", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 5, pp. 14-15.

Roosens E. (1989), Creating Ethnicity, The Process of Ethnogenesis, New York, Sage Publ.

Schoenfeld E. (1976), "Jewish Americans: A Religio-Ethnic Community", in Dworkin A.G. & Dworkin R. (1976), pp. 329-356.

Schuck P.H. (1992), "Immigration, Refugee and Citizenship Law in the United States", in Horowitz D. & Noiriel G. (1992, eds.), pp. 333-356.

Schweid E. (1972), "Ahad ha-'Am", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 2, pp. 440-448.

Seymour Smith C. (1991), Dizionario di antropologia culturale, Firenze, Sansoni [ed. orig. Dictionary of Anthropology, 1986, Boston].

Shapiro E. (1992), "Jewish-Americans", in Buenker & Ratner (eds.), Multiculturalism in the United States, New York, Greenwood Press, pp. 149-172.

Sigler J. (1983), Minority Rights. A Comparative Analysis, Greenwood Press, Westport [vedi in part. "Affirmative Action Policies", pp. 133-148; "Anti-Discrimination Policies, pp. 149-163].

Simpson G.E. & Yinger J.M. (1965), Racial and Cultural Minorities. An Analysis of Prejudice and Discrimination, New York, Harper & Row (First edition 1953).

Sklare M. & Ringer B. (1966), "A Study of Jewish Attitudes toward the State of Israel", in Sklare M. (ed. The Jews: Social Patterns of an American Group, New York, Free Press, pp. 437-451.

Snyder L. (1990), Encyclopedia of Nationalism, New York, Paragon House [vedi in part.: "American Nationalism" pp. 8-12, "Herzl" p. 137, "Tribalism" pp. 401-4, "Zionist Nationalism" pp. 431-5].

Sollors W.

- (1990), Alchimie d'America - Identità etnica e cultura nazionale, Roma, Ed. Riuniti [ed. orig. Beyond Ethnicity. Consent and Descent in American Culture, New York, 1986].

- (1992), "Of Plymouth Rock and Jamestown and Ellis Island" or Ethnic Literature and some Redefinitions of "America", in Horowitz D. & Noiriel G. (1992, eds.), pp. 205-244.

Sowell T. (1988), Ethnic America. A History, New York, Basic Books Publ. [vedi in part. "The Jews", pp. 69-99].

Tanenbaum M. (1989), "Realtà ebraiche negli Stati Uniti", in AA. VV., Ebraismo e antiebraismo: immagine e pregiudizio, Firenze, Giuntina, pp. 241-245.

Temkin S.

- (1972), "Kohler Kaufmann", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 10, pp. 1142-1143.

- (1972), "Wise Isaac Mayer", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 16, pp. 563-565.

Thernstrom S. (1992), "American Ethnic Statistics", in Horowitz D. & Noiriel G. (1992, eds.), pp. 80-111.

Troyna B. (1988), "Ghetto", in Cashmore E. (1988, ed.), pp. 118-120.

Tucker-Keely-Wrigley (1990, eds.), Immigration and U.S. Foreign Policy, Washington, Westview Press.

Villiers D. (1976, ed.), Next Year in Jerusalem, Jews in the XXth Century, London, Harrap.

Vinovskis M.A. (1992), "Immigrants and Schooling in the United States", in Horowitz D. & Noiriel G. (1992, eds.), pp. 127-147.

Vivanti C. (1989), "Identità nazionale e memoria storica", in Cingoli J. (1989, a cura di), pp. 85-94.

Wagley C. & Harris M. (1958), Minorities in the New World, Six Case Studies, New York, Columbia University Press.

Waters M. (1990), Ethnic Options, Berkeley-Los Angeles-Oxford, Un. of California Press.

Waxman C. (1981), "The Fourth Generation grows up: the Contemporary American Jewish Community", in Gordon M. (1981, ed.), pp. 70-85.

Wessel B.B. (1948), "Ethnic Family Patterns: The American Jewish Family", in The American Journal of Sociology, vol. LIII, n. 6, pp. 439-442.

Winthrop R. (1991), Dictionary of Concepts in Cultural Anthropology, New York, Greenwood Press.

Wirth L.

- (1927), "The Ghetto" (abstract), in The American Journal of Sociology, vol. XXXIII, n. 1, pp. 57-71.

- (1968), Il Ghetto, Milano, Comunità [ed. orig. The Ghetto, Chicago, 1928].

- (1980), "The Problem of Minority Groups" (First edition

1945), in Linton R. (ed.), The Science of Man in the World Crisis, Octagon Books, New York, pp. 345-372.

Wolf E. (1994), "Perilous Ideas. Race, Culture, People", in

Current Anthropology, vol. 35, n. 1, pp. 1-12.

Yinger J.M. (1981), "Toward a Theory of Assimilation and Dissimilation", in Ethnic and Racial Studies, vol. 4, n. 3, pp. 249-264.

Young C. (1976), The Politics of Cultural Pluralism, Madison, The Un. of Wisconsin Press.

Zangwill I.

- (1892), Children of the Ghetto, Philadelphia.

- (1911), "La race juive", in Mémoires sur le contact des races, communiqués au "Premier Congrès Universel des Races", London Un., 26-29/7/1911, Londres, P.S King & Son, pp. 291-305.

- (1924), "Il Crogiuolo", in Israel Zangwill - Teatro, Milano, Sonzogno, pp. 297-392 [ed. orig. The Melting Pot, 1909, New York].

Zborowski M. (1972), "Shtetl", in Encyclopaedia Judaica (1972), vol. 14, pp. 1466-1473.


© Morashà 2003 - Fulvio Diego Papouchado.

Attenzione: tutti i materiali pubblicati sono strettamente coperti dalla legge sul diritto d'autore e ne è severamente proibita la copia e la riproduzione, totale o parziale senza permesso scritto dell'autore.